Arte del no copyright: differenze tra le versioni

Tratto da EduEDA
Jump to: navigation, search
Riga 51: Riga 51:
 
Fin dalla sua nascita l'essere umano ha sempre avuto il problema di poter usufruire liberamente dell'informazione da esso acquisita.
 
Fin dalla sua nascita l'essere umano ha sempre avuto il problema di poter usufruire liberamente dell'informazione da esso acquisita.
 
Con l'avvento delle nuove tecnologie la riproduzione dell'informazione è diventata un meccanismo ancor più naturale e semplice tanto da moltiplicare le rivendicazioni di chi pretendeva la libera riproduzione dell'informazione libera da vincoli soprattutto economici (no copyright appunto).
 
Con l'avvento delle nuove tecnologie la riproduzione dell'informazione è diventata un meccanismo ancor più naturale e semplice tanto da moltiplicare le rivendicazioni di chi pretendeva la libera riproduzione dell'informazione libera da vincoli soprattutto economici (no copyright appunto).
In campo informatico si è evoluto un pensiero di software libero che utilizza gli strumenti teorici del copyright per arrivare ai medesimi obiettivi del no [[copyright]] prendendo il nome di [[copyleft]].
+
In campo informatico si è evoluto un pensiero di software libero che utilizza gli strumenti teorici del copyright per arrivare ai medesimi obiettivi del [[no copyright]] prendendo il nome di [[copyleft]].
  
 
[[categoria:Pratiche e culture artistiche]]
 
[[categoria:Pratiche e culture artistiche]]

Revisione 13:51, 11 Giu 2009

Genere o movimento artistico:

Arte del no copyright

Personaggi o Gruppi:

Poetica:

Fin dalla sua nascita l'essere umano ha sempre avuto il problema di poter usufruire liberamente dell'informazione da esso acquisita. Con l'avvento delle nuove tecnologie la riproduzione dell'informazione è diventata un meccanismo ancor più naturale e semplice tanto da moltiplicare le rivendicazioni di chi pretendeva la libera riproduzione dell'informazione libera da vincoli soprattutto economici (no copyright appunto). In campo informatico si è evoluto un pensiero di software libero che utilizza gli strumenti teorici del copyright per arrivare ai medesimi obiettivi del no copyright prendendo il nome di copyleft.