Bazzichelli Tatiana: differenze tra le versioni

Tratto da EduEDA
Jump to: navigation, search
Riga 83: Riga 83:
 
[[categoria:Scheda]]
 
[[categoria:Scheda]]
 
[[categoria:Bazzichelli Tatiana]]
 
[[categoria:Bazzichelli Tatiana]]
 +
[[categoria:AHA]]
 
[[categoria:1974 d.c.]]
 
[[categoria:1974 d.c.]]
 
[[categoria:Roma]]
 
[[categoria:Roma]]

Revisione 11:28, 20 Ago 2009

Tatiana Bazzichelli


Bazzichelli Tatiana

Tatiana Bazzichelli è una sociologa della comunicazione e un'esperta di cultura di rete, hacktivism e net art. Si impegna da tempo nel portare avanti un concetto di arte come network all'interno della scena "artivista" italiana e internazionale, collaborando con diverse realtà artistiche indipendenti, musei e centri culturali.

Biografia

Tatiana Bazzichelli (Roma, IT, 1974) nel 1999 Tatiana Bazzichelli si e laureata in Sociologia, Comunicazione e Mass Media, presso l'Università "La Sapienza" di Roma, con la votazione di 110/110 e lode con una Tesi su "Real pratiche per gli organi virtuale: per una riformulazione del concetto di opera d'arte performativa attraverso la sperimentazione con l'uso delle nuove tecnologie". Nel 2001 ha conseguito il Master in Nuovi Media e Comunicazione, con una specializzazione nel settore della TV digitale, dal presente al futuro,presso l'Università di Roma "Tor Vergata". Nel 2002 ha partecipato al Corso di Alta Formazione sulla gestione dei Beni e le Attività Culturali presso la Scuola Normale Superiore di Pisa. Nel 2000-2003 ha lavorato come Content Manager e Multimedia Project Planner per il Web-Azienda Uhuru / KSolutions del Gruppo l'Espresso, edizioni a Roma, Italia. E 'fondatrice del progetto di networking AHA: Activism-Hacking-Artivism (2001), che ha vinto la Menzione d'Onore nella categoria Comunità Digitali al Festival di Ars Electronica, Linz, Austria, 2007. Ha fondato e gestisce la mailing-list aha@ecn.org per quanto riguarda l'attivismo artistico. Dall'estate 2003 è stata giornalista free-lance con sede a Berlino e ha scritto come corrispondente per la rivista Next Exit, creatività e lavoro. Ha curato l'evento internazionale 'MediaDemocracy and Telestreet - Networking Free TV', luglio 2004, presso il Centro Muffathalle di Monaco, e la mostra "Hack.it.art - Hacktivism in the Context of Art and Media in Italy", gennaio-febbraio 2005, presso il centro Kunstraum Kreuzberg/Bethanien di Berlino. Da settembre 2008 vive ad Aarhus, in Danimarca, dove lavora presso l’Università.

Sito Web

http://www.teknemedia.net/pagine-gialle/artisti/tatiana_bazzichelli/index.html

http://www.tatianabazzichelli.online.de/

http://www.strano.net/bazzichelli/aha.htm

Poetica

La poetica di Tatiana Bazzichelli è da ricercare all’interno dell’AHA, Activism-Hacking-Artivism, questo e' un progetto di "networking artistico", da lei ideato alla fine del 2001.Idea cardine di questo progetto e' portare la sperimentazione creativa all'interno della vita reale, le dinamiche collettive, l'impegno sociale e politico, superando i concetti di originalità artistica e immobilità da collezionare e nello stesso tempo portare tutto questo in un museo per dimostrare che i luoghi di produzione della cultura sono altrove. Portare la vita dentro un museo per aprirne non solo le porte ma anche le mura. Aprire un museo alle relazioni collettive e ad un tipo di arte impossibile da mercificare, proprio perché supera la stessa idea di arte, ma si fa pratica reale, network di entità autonome, che oggi sono qui, domani sono già in mutazione, come del resto muta la nostra stessa esistenza. Un discorso che vuole favorire una riflessione sull'attuale uso indipendente e autogestito dei media, voltandosi anche verso il decennio passato, fondamentale per porre le basi delle pratiche di oggi.

Opere

Mostre

Un elenco di eventi significativi:

  • Sousveillance. L'Arte del Inverse di vigilanza. Conferenza, seminari, interventi all'aperto, 8a-9a febbraio, Università di Aarhus, in Danimarca.
  • HACK.Fem.EAST, Donne, Tecnologia e reti in Europa orientale, 9 maggio-22 giugno 2008, Kunstraum Kreuzberg / Bethanien, Berlin, Germania. Sponsored by Hauptstadtkulturfonds e con il sostegno della Institut fuer Auslandsbeziehungen;
  • II Edizione Cum2Cut, Indie-Porn Short Film Festival, 20a-28a ottobre 2007, nell'ambito del Berlin Porn Film Festival, KantKino e altri luoghi, Berlino, Germania;
  • Consulenza per la mostra "E 'davvero male? Selbstportaet eines Freaks", mostra di fotografia Yashima Mishto - Vintage stampe alla Galleria AB Progetto di Berlino, Torstrasse 96, Berlino 10119. Dal 19 al ottobre 7. Novembre 2007. All'interno di Berlino Porn Film Festival.
  • Evento / performance collettiva "Porno Karaoke", al Festival Drodesera, Dro (TN), Italia, il 2 agosto 2007;
  • Mostra / Evento Hackmit! Medien und Kunst zum Leben, a MACHmit! Museo per Bambini, Berlino, Germania, 1 ° maggio al 26 agosto 2007 (sostenuta da Hauptstadtkulturfonds, città di Berlino);
  • Cum2Cut, Indie-Porn Short Film Festival, 14a-18a ottobre 2006, nell'ambito del Berlin Porn Film Festival, KantKino e altri luoghi, Berlino, Germania;
  • Evento ZoneActive, al Festival di ZoneVideo Empoli, 28a-29a Marcch 2006, Firenze;
  • Mostra / evento del Carnevale di Venezia, a MACHmit! Museo per Bambini, Berlino, Germania;
  • Mostra / Evento Hack.it.art, Hacktivism nel contesto di Arte e Media in Italia, al Kunstraum Kreuzberg / Bethanien, Berlin, Germania, 15 gennaio-27 febbraio 2005 (sostenuta da Bundeszentrale für politische Bildung / BPB e l'Istituto Italiano di Cultura Institute di Berlino);
  • Mostra / Evento MediaDemocracy e Telestreet, TV gratuita in rete, a Muffathalle, Monaco di Baviera, Germania, 14a-16a luglio 2004 (sostenuta da Bundeszentrale für politische Bildung / BPB);
  • Mostra / Evento Kairòs, L'Arte di Virtuality e la realtà delle immagini, a Palazzo Piacentini, Centro d'Arte Contemporanea, San Benedetto del Tronto (AP), 17 maggio - 22 giugno 2003;
  • Evento AHA.v2, progetti video su supporti attivismo all'interno del Dipartimento di Sociologia della comunicazione di massa, Università "La Sapienza", Roma, marzo 2003;
  • Mostra / Evento AHA: Activism-Hacking-Artivism, facendo effettuare arte multimediale al Museo Laboratorio d'Arte Contemporanea (Museo Laboratorio di Arte Contemporanea), Università "La Sapienza" di Roma, febbraio 8a - 1o marzo 2002;
  • Convenzione Hacker Art Lab: scenari di mutazione artistica attraverso le nuove tecnologie all'interno della "BATIK 4.0, Mostra Internazionale di Cinema", International Film Festival, Perugia, Rocca Paolina, il 12 novembre 2000;
  • Convenzione di arte come realtà pratica: riflessioni sull'uso della tecnologia nella sperimentazione artistica dal Avantgarde alla Net Art, Hackmeeting 2000, Centro Sociale Forte Prenestino, Roma 16.-17. Giugno 2000;

Bibliografia

Webliografia