Discussione:Cardini Marco

Tratto da EduEDA
Versione del 30 Dic 2014 alle 03:15 di Cristina (Discussione | contributi) (Creata pagina con "'''Cardini Marco''' seguito da un abstract di circa 3 righe di descrizione del personaggio Image:Immaginepersonaggio.jpg|right|frame|Didascalia immagine relativa al soggett...")

(diff) ←Older revision | view current revision (diff) | Newer revision→ (diff)
Jump to: navigation, search

Cardini Marco seguito da un abstract di circa 3 righe di descrizione del personaggio

Didascalia immagine relativa al soggetto

Cognome Nome / Pseudonimo / Denominazione:

Cardini Marco

Biografia:

Cardini Marco nasce nel 1954 in Italia vicino al mare. Attratto dalle arti osserva sin da piccolo le creazioni della madre sarta e ricamatrice. Frequenta il Liceo Artistico e successivamente l'Accademia di Belle Arti di Carrara. Dipinge, ma non trova molta soddisfazione nella pittura tradizionale.

Intorno alla metà degli anni '90 vedendo suo figlio giocare al computer si interessa alla tecnologia informatica e si avvicina alla computerART Lab del C.N.R. di Pisa dove aveva già incontrato Pietro Grossi intraprendere la sua ricerca musicale.

Inizia a collaborare a una serie di applicazioni software per poter dipingere in maniera innovativa grazie all'uso della tecnologia. Realizza quindi PAGe (Painting by Aerial Gesture) un sistema informatico che utilizza per le performance. Nel 1996 parte per gli Sati Uniti invitato dalla New York University e nel 1999 partecipa al "Columbia University Interactive Arts Festival” ed esegue una performance al Merce Cunningham Dance Studio di New York.

Nel 2001 partecipa al Bunker Poetico della Biennale di Venezia e l'anno dopo vince il premio G.Marconi per l'Arte Tecnologica. Viene invitato ai Congressi Internazionali di Arte e Tecnologia sia in Italia che all'estero e le sue ricerche artistiche vengono mostrate in trasmissioni RAI a carattere artistico tecnologico.

Collabora con diversi musicisti classici e compone un’opera di pittura cibernetica eseguita in tempo reale assieme all’Orchestra Haydn di Bolzano. Collabora con musicisti jazz come Umberto Petrin, Max De Aloe e Roberto Dani. La sua esperienza creativa di pittore viene trasferita sulla composizione musicale e in questo modo compone musica per le sue performance. Si dedica alla scrittura di poesie.

Si interessa alla fisica e alla meccanica quantistica e ne trae motivi per le sue creazioni artistiche. Collabora artisticamente e umanamente con Lucrezia de Domizio Durini che lo invita nel 2001 al Museo d’Arte Contemporanea di Sarajevo dove esegue l’opera cibernetica “Semina”. Nel 2007 partecipa agli Eventi della Biennale di Venezia. Mario Costa e Giuseppe Siano, studiosi e ricercatori di estetica contemporanea e di nuove tecnologie, scrivono della sua ricerca artistica. Ha eseguito performance in Italia e all’estero: Pisa, Bologna, Sarajevo, Dakar, New York, Parigi, Amsterdam, Tessaloniki, Lucca, Catania, Madrid.

Sito web:

http://www.marcocardini.com/

Poetica:

Opere:

Elenco esposizioni (anno, titolo, curatela, luogo, città):

File multimediali:

Video:

Audio:

Altro:

Augmented reality:

Latitudine:

Longitudine:

Link verso portali di augmented reality

Bibliografia:

Webliografia:

Note:

Tipo di scheda:

InteractiveResource

Soggetto (categoria) da Thesaurus Pico Cultura Italia:

Soggetto (categoria, tags) a testo libero:

Voci correlate: