Discussione:Land of Prayer: differenze tra le versioni

Tratto da EduEDA
Jump to: navigation, search
(Webliografia:)
(Pagina svuotata)
 
Riga 1: Riga 1:
'''Land of Prayer''', è un luogo d'intersezione, una piattaforma attiva in cui si stratificano gli elementi del trittico immaginario di Gianfranco D'Alonzo, un progetto che punta l'attenzione sul concetto di arte contemporanea come mezzo in cui si relazionano e si delineano tre modi di fare e comunicare l'arte: la rete, la mostra e il libro.
 
  
[[Image:Lop_dalonzo.jpg|right|frame|LOP - RETE MOSTRA LIBRO - Quando l'arte ripensa alle piattaforme della comunicazione, copertina del libro]]
 
 
[[Image:Lop web.jpg|right|thumb|500px|Land of Prayer, immagine piattaforma web]]
 
 
[[Image:Lop alias.jpg|right|thumb|230px|Land of Prayer Alias, immagine della mostra]]
 
 
==Titolo:==
 
Land of Prayer
 
 
==Autore:==
 
Gianfranco D'Alonzo
 
 
==Anno:==
 
2011-2014
 
 
==Luogo:==
 
 
 
==Sito web:==
 
* [http://www.gianfrancodalonzo.net/lop-rete-mostra-libro/ LOP: rete, mostra, libro]
 
* [http://www.gianfrancodalonzo.net/land-of-prayer-alias/ Land of Prayer Alias]
 
* [http://www.gianfrancodalonzo.net/land-of-prayer/ Land of Prayer]
 
 
==Genere artistico di riferimento:==
 
Arte contemporanea
 
 
==Descrizione:==
 
Il progetto di Gianfranco D'Alonzo si focalizza '''sull'essenza dell'arte contemporanea vista come mezzo relazionale tra i vari territori che si abitano''': '''Internet''' in primis che permette interconnessioni e interazioni in maniera globale. Poi si ha '''la città''', sede della mostra d'arte che resta l'elemento fondamentale in cui l'opera si manifesta e prende vita. Infine abbiamo '''il libro''' che accoglie le riflessioni con la dovuta distanza dell'esperienza “maturata” nel corso dello svolgersi dell'opera stessa. Da qui prende forma quindi '''la land''', denominata appunto Land of Prayer (LOP), una piattaforma composta dagli elementi del trittico: la Rete, la Mostra nella Galleria d'arte e il Libro. In questa land si può trovare '''un territorio neutro adatto alla preghiera la cui religione non chiude e divide in base ai suoi dogmi, ma allarga e accoglie i vari modi di fare arte contemporanea'''.
 
 
Il libro documenta tutte le tre fasi del progetto dalla mostra fino ai contributi elaborati in rete grazie alla partecipazione di Alberto Abruzzese, Gabriella Dalesio, Emma Ercoli, Giovanni Fiorentino, Giuseppe Frazzetto, Cecilia Guida, Mario Pireddu, Marco Rinaldi, Franco Speroni, Vincenzo Susca, Antonia Tronti, Luisa Valeriani e Marco Vannini.
 
 
Il trittico Land of Prayer è a sua volta la seconda parte di un trittico più grande il cui primo elemento è stato un intervento d'arte chiamato “Jo em confesso” del 2003 avvenuto nella Lift Gallery di via Pasquale Toma a Roma, e il terzo elemento sarà Tears.
 
 
Importante chiarire che l'opera non segue una strategia chiusa, non è il risultato di cause ed effetti programmati. '''LOP è una land, un territorio che accoglie i mutamenti avvenuti nel corso degli eventi, una creatura che cresce e cambia a seconda degli eventi che accadono'''. LOP stabilisce una connessione con "Jo em Confesso" e traccia la strada al prossimo elemento futuro che prende l'aspetto di piattaforma piuttosto che di meccanismo, sede attiva di relazioni e non di automatismi. La piattaforma diventa zona di interferenze e di scambi collaborativi.
 
 
'''LOP non è una rappresentazione''', non vengono prese in considerazione forme oggettive, e non si cerca di dargli un senso. LOP parla di modi di abitare e lavora e produce lo scarto grazie alla differenza di chi usufruisce dei vari elementi della Land. Il lettore del libro, il flaneur e il cibernauta costituiscono lo scarto, '''l'errore di un altro sistema'''. Ciascuno di loro ha svolto un ruolo inconsapevole e ha prodotto qualcosaltro senza vedersi al di fuori, senza la piena coscienza di sé.
 
 
Il libro è il momento in cui si inquadra l'accaduto e dove si manifesta un altro modo di essere. La pittura e la grafica rappresentano la sostanza del mondo in maniera differente. '''La pittura ha una struttura verticale e tende alla rappresentazione, mentre la grafica ha una struttura orizzontale e tende a raccogliere lo scarto perchè contiene i segni'''. In LOP l'orizzontalità non è una superficie delimitata ma una land costituita dai vari soggetti connessi al proprio ambito dei segni: il cibernauta è connesso al web, quanto il flaneur alla mostra, quanto il lettore al libro.
 
 
Il meccanismo generato da LOP è informe il che significa che non è un ordine alternativo né una rappresentazione confusa, ma è un processo in atto. Dove gli oggetti risultano segni perchè usciti dall'ambito strettamente linguistico delle tecniche artistiche per ricollocare la loro capacità di significato nel movimento che le cose determinano.
 
 
“Land of Prayer è una piattaforma complessa che annida un medium nelle pieghe dell'altro come un virus e produce l'annullamento della vista come momento fondativo dell'esperienza perchè si basa sulla connessione di più dispositivi.”<ref>"LOP - RETE MOSTRA LIBRO - Quando l'arte ripensa alle piattaforme della comunicazione, Gianfranco D'Alonzo, Gangemi Editore, 2014</ref>
 
 
Grazie alla dimensione digitale, alla mostra e al libro si giunge a un processo di stratificazione che prendendo spunto da quella collettiva delle civiltà arcaiche arriva a manifestarsi in una '''connettività partecipativa e rituale della cultura digitale'''. Nella dimensione partecipativa dell'interattività si sperimenta il tentativo di trasformare le tracce depositate in un database in tracce virtuose che vanno a contribuire al processo di stratificazione del significato e di trasformazione dell'evento originario.
 
 
==Collezione (o edizione):==
 
Gangemi Editore
 
 
==Materia e tecnica:==
 
Arte, Disegno, Rilievo, Design
 
 
==Misure:==
 
 
==Numero esemplari:==
 
 
==Elenco esposizioni (anno, titolo, curatela, luogo, città):==
 
* [http://www.gianfrancodalonzo.net/jo-em-confesso/ 2003, Jo em confesso, Lift Gallery, Roma]
 
* [http://www.gianfrancodalonzo.net/land-of-prayer/index-lop.html 2011 – 2013, Land of Prayer, Opera in Rete] 
 
* [http://www.gianfrancodalonzo.net/land-of-prayer-alias/ 2013 Land of Prayer Alias, Studio d’Arte Contemporanea Pino Casagrande, Roma]
 
 
==Codice ISBN:==
 
9788849228496
 
 
==File multimediali:==
 
 
'''Video:'''
 
* [https://www.youtube.com/watch?v=2Est7_DV8b4 Gianfranco D'Alonzo, Land of Prayer Alias]
 
* [https://www.youtube.com/watch?v=laSRYzrR64A  G D'Alonzo, G Pezzino, Land of prayer Cembalo, 2011 2013]
 
* [https://www.youtube.com/watch?v=1OVmoL0LPGc Marco Vannini - Nientificazione la Luce del Nulla]
 
* [https://www.youtube.com/watch?v=2Est7_DV8b4 Gianfranco D'Alonzo, Land of Prayer Alias]
 
* [https://www.youtube.com/watch?v=QUQ3F2zXZgk Gianfranco D'Alonzo Land of Prayer web in video]
 
* [https://www.youtube.com/watch?v=PdAjopRTkLw&list=UU15nuPgamiITiN66-otgkgQ Presentazione del libro a cura dell'editore Gangemi]
 
 
'''Audio:'''
 
 
'''Altro:'''
 
 
==Augmented reality:==
 
 
'''Latitudine:'''
 
 
'''Longitudine:'''
 
 
'''Link verso portali di augmented reality'''
 
 
==Bibliografia:==
 
* LOP - RETE MOSTRA LIBRO - Quando l'arte ripensa le piattaforme della comunicazione, Gianfranco D'Alonzo, Gangemi Editore, 2014.
 
* Catalogo della mostra Gianfranco D'Alonzo, Land of Prayer Alias, a cura di Emma Ercoli, Commento di Franco Speroni, Studio d'Arte Contemporanea Pino casagrande, Roma,  Gangemi Editore, 12 settembre-25 ottobre 2013.
 
 
==Webliografia:==
 
* [http://www.gianfrancodalonzo.net/lop-rete-mostra-libro/ LOP: rete, mostra, libro]
 
* [http://www.gianfrancodalonzo.net/land-of-prayer-alias/ Land of Prayer Alias]
 
* [http://www.gianfrancodalonzo.net/land-of-prayer/ Land of Prayer]
 
* [http://www.gianfrancodalonzo.net/land-of-prayer/jo_em_confesso.html Jo em confesso]
 
* [http://www.lavocedellazio.it/cultura-a-scienze/1260-la-preghiera-delluomo-tecnologico.html La preghiera dell'uomo tecnologico]
 
* [http://www.gianfrancodalonzo.net/land-of-prayer/greci.html Siamo tutti greci. Un atto di solidarietà alla Grecia dagli artisti italiani]
 
* [http://www.gianfrancodalonzo.net/land-of-prayer/invito_ztl.html Land of prayer at Spazio Z.T.L. Napoli]
 
* [http://temporiflesso.cultuframe.it/gianfranco-dalonzo/ Tempo riflesso]
 
* [https://www.youtube.com/watch?v=PdAjopRTkLw&list=UU15nuPgamiITiN66-otgkgQ Presentazione del libro a cura dell'editore Gangemi]
 
 
==Note:==
 
<references/>
 
==Tipo di scheda:==
 
InteractiveResource
 
 
==Soggetto (categoria) da Thesaurus Pico [http://www.culturaitalia.it/opencms/export/sites/culturaitalia/attachments/thesaurus/4.3/thesaurus_4.3.0.skos.xml Cultura Italia]:==
 
 
==Soggetto (categoria, tags) a testo libero:==
 
 
==Voci correlate:==
 
 
[[categoria:opera]]
 
[[categoria:Opera di Gianfranco D'Alonzo]]
 
[[categoria:2011 d.c.]]
 
[[categoria:Italia]]
 
[[categoria:Europa]]
 
[[categoria:Precursori]]
 
[[categoria:Arte contemporanea]]
 
[[categoria:AR]]
 

Versione attuale delle 23:23, 26 Apr 2015