Discussione:Nemo - Accademia delle Arti Digitali

Tratto da EduEDA
Versione del 26 Giu 2014 alle 09:28 di Martina Malvaso (Discussione | contributi)

(diff) ←Older revision | view current revision (diff) | Newer revision→ (diff)
Jump to: navigation, search

La Nemo è un'accademia di Firenze che si occupa di arti digitali.

Nemo Academy

Denominazione/sigla (acronimo):

Accademia Nemo

Anno di Fondazione/costituzione:

2000

Sede:

Via De Bardi 28, 50125 Firenze (FI), Italia

Organi (struttura, organico, esponenti e collaboratori):

La scuola Nemo ha quattro fondatori:Stefano Casini, Luca Chiarotti, Francesco Mariotti e Luca Iacopozzi.
Tra gli insegnanti principali della scuola troviamo: Stefano Casini, Luca Chiarotti, Francesco Mariotti, Luca Iacopozzi, Federica Fabbri, Isabella Grott, Serena Ferrone, Andrea Mancini, Carlo Chiarotti, Emanuele Poli, Michele Medda, Stephen Silver, Sandro Cleuso,Bobby Chiu, Costanza Mosi, Francesca Chiti, Emanuele Bolognesi, Barbara Bellini, Alex Orrelle, Liron Topaz, Yoichi Kotabe.

Spazi utilizzati:

La Nemo è situata in un palazzo storico vicino a Ponte Vecchio, dotato di varie aule e persino una galleria con opere d'animazione originali di diverso tipo (Disney, Don Bluth, Hanna Barbera). Tra le aule disponibili dell'accademia troviamo:
Aula di disegno “Don Bluth & Gary Goldman”, una grande stanza dotata di molti tavoli luminosi, computer, due verticali per animazione (utile per la cattura digitale dei fotogrammi per il corso di cinema d'animazione) e infine un impianto di proiezione con 4 schermi a 42 LED; pratico per la didattica dell'insegnante.
Aula multimediale multifunzione, una stanza riservata allo studio della computer grafica. È un aula ben attrezzata, in quanto dispone di 20 postazioni computer (ciascuna dotata di scanner e monitor LCD da 22), tavolette grafiche Wacom, tavoli luminosi e infine un proiettore e quattro schermi da 42 LED per la didattica dell'insegnante.
Aula informatica “Eric Goldberg”, dotata di diciannove postazioni computer, ciascuna con scanner, monitor LCD da 17 e tavoletta grafica Wacom, diciannove tavoli luminosi e due verticali per l'animazione. L'insegnante ha una postazione PC collegata ad un proiettore e dispone anche di 4 TV 42. Questa aula è provvista di connessione internet ed è considerata la seconda aula multifunzionale, poiché è dedicata al disegno, alla computer grafica e anche alle lezioni di grafica 3D.
Aula informatica “Yoichi Kotabe”, attrezzata con ventidue postazioni computer, ciascuna con scanner, monitor LCD da 17 e tavoletta grafica Wacom, diciannove tavoli luminosi , due verticali per l'animazione e una postazione PC per l'insegnante collegata ad un proiettore e 4 TV 42. Anche questa aula è provvista di connessione internet ed è multifunzionale, viene infatti utilizzata per il disegno, per la computer grafica e per lezioni di grafica 3D.[1]

Contatti:

Via De Bardi 28, 50125 Firenze (FI)
Informazioni generali e richieste in segreteria:info@scuolanemo.com
Informazioni sui corsi: art@scuolanemo.com , master@scuolanemo.com
Richiesta d'appuntamenti: direzione@scuolanemo.com[2]

Sito ufficiale:

http://www.scuolanemo.com
http://www.nemoacademy.com

Obiettivi:

L'accademia Nemo tiene conto della tradizione unita alla tecnologia. Con l'aiuto di insegnanti tra i migliori liberi professionisti, propone ai suoi studenti uno studio dell'arte figurativa con attenzione alla comunicazione tramite l'uso delle migliori tecnologie, con programmi di studio che vengono continuamente aggiornati e riformulati seguendo il processo del mercato professionale e completano l'apprendimento dello studente. Alla fine di tutto il percorso viene rilasciato un attestato di certificazione della frequenza e dei risultati ottenuti all'interno dell'ambito scelto. Alla fine del percorso didattico i migliori allievi vengono inseriti nel mercato del lavoro attraverso stage in studi, agenzie e net company.

Settori di intervento:

La Nemo è un'accademia che offre allo studente la possibilità di scegliere un percorso a piacere tra diverse tipologie di arti digitali, ovvero: e-design, cinema d'animazione, film making, visual FX, grafica 3D, web graphic design e illustrazione.

Attività (ricerca/produzione/formazione/promozione):

  • Cinema d'animazione: il corso ha una durata di 3 anni e viene fatto per chi vuol diventare un animatore professionista, creare cartoni animati, con la tecnica di animazione tradizionale e digitale per lungometraggi e serie tv e apprendere l'animazione 3D in stile PIXAR e Dreamworks, con l’utilizzo del software pluripremiato “Autodesk Maya”. Il corso prepara al mestiere di animatore e si svolge tenendo conto di tutte le tecniche di animazione attualmente usate nelle più grandi produzioni. Un percorso che si avvale dell’insegnamento di materie come animazione tradizionale, layout, storyboard, sceneggiatura e tecnica di regia, digital cel animation, digital painting, cut out animation (Flash e Toon Boom) e animazione 3D affidate ad importanti professionisti. Il corso d'animazione offre diversi sbocchi lavorativi tra cui: Animatore 2D, Animatore 3D, Storyboard artist, Characters designer, Concept designer.
  • E-Design (Entertainment designer): ha una durata di 3 anni e questo è il corso che si prepone la creazione di figure professionali con una vasta conoscenza delle materie artistiche e dei relativi processi creativi nell'ambito dell’illustrazione tradizionale, digital painting, concept design, game design e Web graphic design. Apprendere come risolvere le richieste del cliente, sviluppando una metodologia lavorativa che sviluppi appieno la propria creatività stando al passo con la tecnologia e le attuali risorse di Entertainment visivo come le produzioni televisive, cinematografiche, editoria tradizionale e digitale (e-book) e games. Le professioni indicate per gli studenti che affrontano questo corso sono: Illustratore tradizionale, illustratore digitale, Storyboard artist, Characters designer, Concept designer.
  • Web graphic design: ha una durata di 2 anni, è un corso che unisce nozioni di grafica e creatività a lezioni di marketing e metodologia progettuale pubblicitaria affrontando gli argomenti oggi più utilizzati nel mondo del web e della pubblicità. Un corso in due, grafica pubblicitaria e web. L'iter formativo prevede l’insegnamento di software del calibro di Adobe Photoshop, Fireworks, Dreamweaver e Flash, supportati da lezioni di e CMS. Il corso si sviluppa su una didattica costantemente aggiornata per dare all'allievo tutte le informazioni necessarie per affrontare a fine corso il mondo lavorativo, didattica che usa tutti i più recenti software di grafica e sviluppo senza però tralasciare l’elemento principale della materia quale lo sviluppo personale della creatività. Un corso innovativo, che va incontro alle esigenze del mercato del lavoro, competenze di grafico pubblicitario unite a quelle del web designer. Gli sbocchi lavorativi per la web graphic design sono: Web designer, Editor, Graphic generalist, Grafico ADV.
  • Visual FX: il corso ha una durata di 2 anni, si basa sulla concezione e la realizzazione di mondi fantastici, dall'idea all'immagine finale. Cinema FX, Video game e 3D, sono le tre aree del concept artist.Creare personaggi, robot, astronavi e creature, dallo sketch alla loro visualizzazione in layout tradizionale, digitale, in modellatura e in 3D.Grande importanza alla concept art, dall'idea alla sua realizzazione, attraverso la realizzazione di studi, layout tradizionali e digitali con lo studio del corretto iter progettuale, fino alla realizzazione degli elementi progettati in grafica 3D, modellazione tradizionale (maquette) per i media ludici e cinematografici. Di notevole importanza sono le lezioni complementari di prototipazione. Ogni anno le lezioni sono fornite di professionisti di tutto il mondo. Gli sbocchi professionali che il corso offre sono: Modellatore 3D, 3D generalist, modellatore per characters, rendering expert, rigger.
  • Illustrazione: ha una durata di 2 anni, il corso segue un percorso formativo che parte dalle conoscenze basi del disegno e le tecniche di illustrazione tradizionale fino alla loro conoscenza approfondita, per arrivare alla tecnica digitale tramite l’apprendimento di software professionali di foto-ritocco e painting sempre più richiesta dal mercato. Matite, acquerelli, aerografia, acrilici, pastelli e tecniche digitali saranno le tecniche di illustrazione che si seguiranno nei mesi del corso in cui si affronteranno i più svariati stili di disegno, da quello per l'infanzia a quello iperrealista. Tradizione e tecnologia fanno di questo corso una completa preparazione per coloro che vogliono raffrontarsi con l’affascinante mondo dell'illustrazione.Gli sbocchi lavorativi che propone possono essere l'illustratore editoriale o l'illustratore pubblicitario.
  • FilmMaking: ha una durata di 1 anno, è un corso che si prepone la formazione di figure professionali dalla vasta conoscenza di argomenti tecnici, e dei relativi processi creativi, finalizzati alla produzione di un AudioVisivo. Figure del genere, eclettiche e versatili, sono sempre più richieste nel mondo cine-televisivo trovando sbocchi professionali nell’ambito di news, reportage, documentari, rubriche televisive, videoclip musicali, contributi video, infomercial, pubblicità, comunicazione e post-produzione. Senza, ovviamente, dimenticare la cinematografia professionale o quella indipendente, la quale risulta in continua crescita proprio grazie a figure come i Filmmakers.Gli sbocchi lavorativi che il corso offre sono: filmMaker, operatore di ripresa, montatore video, assistente/aiuto Regia.
  • Grafica 3D: il corso ha una durata di 1 anno e permette a gli allievi di imparare a modellare e a dar vita a vari personaggi digitali creati con il software Maya, già conosciuto per produzioni cinematografiche di grande spessore come Episode I e II di Star Wars e Il signore degli anelli. Questo corso non è il tradizionale corso che prevede "solo" l'apprendimento del software, ma attraverso una didattica mirata al mondo del lavoro, l’allievo apprenderà come realizzare un’intera animazione, dal linguaggio e la terminologia tecnica cinematografica allo svolgimento di una animazione attraverso la lettura di uno storyboard, apprendendo nozioni di sceneggiatura, regia e di post-produzione, per affrontare in maniera completa e corretta il mondo professionale. Oltre al software principale Maya, l'allievo apprenderà anche il pluripremiato programma per la modellazione ZBRUSH. Queste figure sono sempre più richieste da agenzie di pubblicità, studi di animazione e in generale nel mondo dell'Entertainment. Le professioni che il corso di Grafica 3D offre sono: modellatore 3D, 3D generalist, modellatore per characters, rendering expert, rigger.[3]

Origine e storia:

La Nemo è nata nel 2000 dall'esigenza di creare una scuola fatta da professionisti per i giovani talenti italiani, offrendo una didattica allineata con le esigenze del mercato del lavoro. Vengono proposti per la prima volta in Italia corsi innovativi come visual Fx, E-designer, cinema d'animazione e web graphic design.

Dotazione tecnica (sistemi/software/attrezzature…):

Tutti i corsi della Nemo adottano i software più specifici a seconda delle richieste dell'indirizzo come ad esempio:
Autodesk Maya per quanto riguarda il cinema d'animazione, visual x e grafica 3D
Corel Painter per e-design, illustrazione
Zbrush per visual fx e grafica 3D
Toon Boom Studio per cinema d' animazione
Alias SketchBook Pro utilizzato nel corso di filmmaking.

Progetti (realizzati/in itinere/da realizzare):

L'Accademia Nemo ha organizzato un evento unico: la manifestazione Nemoland, tra le mostre curate all'interno dell'evento Nemoland vi sono state le seguenti:

  • Mostra “X-Art, l'Arte Invisibile” (2004): Una grande mostra di 800 metri quadri basata sugli effetti speciali. È stata al suo interno suddivisa in tre sezioni, ovvero la parte dedicata agli alieni, quella dedicata ai mostri e infine un'ultima dedicata alle astronavi.
    Tra le opere esposte oltre alle duecento tavole originali di autori che hanno affrontato il fantasy e la fantascienza, vi sono state anche l'angolo dell'alieno di Roswell e il modello di un'astronave grande 4 metri, entrambe le opere hanno riscosso molto successo.
  • “Fotogrammi di China” di Stefano Casini (2004) Una personale con tavole originali di Stefano Casini, fumettista che nel corso della sua mostra illustra al pubblico il passaggio dalla sceneggiatura alla realizzazione di un fumetto.
  • Mostra “X-Art, l'Arte Invisibile” fx e fantasy (2005): nella mostra sono state presentate delle tavole originali di progetto e stampe delle fasi di lavorazione, riproduzioni di alieni per quanto riguarda la realizzazione tridimensionale cinemato11grafica e riproduzione del disegno in scultura. La mostra tratta anche il make-up che rende possibile la creazione di mostri e alieni. Questi ultimi sono infatti due delle tre tematiche principali in cui la mostra viene suddivisa, assieme alle astronavi.
  • “Atlantide ritrovata” La civiltà mito svelata (2008): la mostra è stata un percorso guidato per un pubblico che si ritrova davanti agli occhi i segreti svelati dell'antico popolo, partendo dalla dimostrazione dell'aspetto dell'antica civiltà; vista come una serie di strane creature provenienti dalle profondità del mare, fino ad arrivare alla capitale di Atlantide secondo numerosi artisti rappresentata tramite layout e illustrazioni digitali.
  • “Hasta la Victoria” di Stefano Casini, vincitore del crayon d'Or a Brignais (2008): la mostra presenta tavole del fumettista Casini riguardanti la sua saga "Hasta La Victoria"
  • Mostra X-Art “Of critters, ducks and dragons” di Florian Satzinger(2009): la mostra si è svolta nella Gipsoteca Fiorentina, che ha fatto con le sue opere lo sfondo per l'esposizione di lavori dell' artista raffiguranti personaggi fantastici.
  • Mostra “Wow” (2010): la mostra esponeva disegni originali tratti da film e serie tv a cartoni animati, provenienti da marchi importanti come Disney, Hanna Barbera, Warner Bros, Century Fox e tanti altri
  • AniMA Firenze il museo del cinema d'animazione (2014): è il primo museo d'animazione in Europa dove sono esposti disegni e cel originali dai più grandi film e serie tv d'animazione, da Walt Disney a TOEI ANIMATION.[4]

Produzioni:

La Nemo Academy è anche casa editrice, il cui nome è "La città delle nuvole".
Le linee editoriali sono le seguenti:

  • Books in the boot, una linea editoriale che si occupa di libri per bambini dai 2 ai 6 anni realizzati dai migliori studenti.
  • Re di picche, una linea editoriale che si occupa di libri per ragazzi dai 6 ai 15 anni.
  • Nemo Talents Artbook,una pubblicazione che raccoglie i migliori lavori di giovani artisti e che la scuola stampa e regala ai più grandi studi di entertainment per far conoscere il talento dei propri allievi.
  • Collana Genius/Meet Masters, una linea editoriale che tratta art book di artisti di fama internazionale.[5]
"Books in the boot"

Pubblicazioni:

Tra alcune delle pubblicazioni sono presenti:

  • "Nemo Talents01"
  • "Nemo Talents02"
  • "The Art of Sandro Cleuzo"
  • "The Art of Bobby Chiu"
  • "The Art of Yoichi Kotabe"
  • "The Art of JP Vine"
  • "The Art of Kei Acedera"
  • "The Art of Tom Bancroft"
  • "The Art of Florian Satzinger"
  • "The Art of Stephen Silver".[6]

Manifestazioni:

La manifestazione più conosciuta della Nemo è "Nemoland", dietro le quinte dell'immaginazione, permettendo al pubblico di conoscere tutto ciò che sta dietro la realizzazione di opere di grandi artisti, cercando di valorizzare il backstage o l' arte chiamata “invisibile” (ovvero tutto il lavoro che comprende la ricerca, lo studio, la progettazione ecc...). La cura della direzione artistica della Nemoland è di Federica Fabbri , Luca Chiarotti e Francesco Mariotti. La manifestazione effettuata dall'accademia ha per il momento effettuato dieci edizioni (2004-2014), in ogni edizione sono state trattate tematiche diverse, dal fantasy al cinema d'animazione, e in ognuna di esse vi sono stati effettuati workshop e incontri diretti con professionisti del settore per permettere al pubblico di conoscere e sperimentare tutto ciò che sta dietro la produzione dei diversi campi d'arte digitale presi in considerazione, oltre alla presentazione di anteprime di making of di produzioni di cinema d'animazione importanti, nuove serie tv, e curiosità sull' animazione tradizionale.
Nel corso degli anni hanno partecipato alla manifestazione i seguenti maestri:
2004 Giuliano Cenci (italian animator Master)
2005 Don Bluth & Gary Goldman (Animation Legend) - NEMOLAND ANIMATION LEGEND
2007 Stefano Casini (Italian comics artist)
2008 Alex Orrelle - Pixar, J.P. Vine - Aardman Studio
2009 Florian Satzinger, Alex Orrelle and Paolo Chiari
2010 Eric Goldberg – Disney - Susan Goldberg - Disney - NEMOLAND ANIMATION LEGEND
2011 Robin Linn -Hanna Barbera Studios, Sony Image Picture, Reel FX,
2011 Stephen Silver – Disney
2012 Lindsey Olivares and Liron Topaz – Dreamworks
2012 Alex Orrelle – Warner Bro.
2012 Takashi Namiki - ANIDO FILM
2012 Yoichi Kotabe – Japan Animation Legend - NEMOLAND ANIMATION LEGEND
2012 Reiko Okuyama - Japan Animation Legend (in memory) - NEMOLAND ANIMATION LEGEND
2012 Bobby Chiu and Kei Acedera - Imaginism Studios
2013 Sandro Cleuzo - Dreamworks
2013 Victor Navone - Pixar
2014 Isao Takahata - Japan Animation Legend - NEMOLAND ANIMATION LEGEND
2014 Tom Bancroft - Disney
Il sito ufficiale della manifestazione è http://www.nemoland.com [7]

File multimediali:

Video: "NEMOLAND MOVIE 2004_2012": https://www.youtube.com/watch?v=hYQO87Vxn9E [8]

Audio:

Altro:

Augmented reality:

Latitudine: 43.765832

Longitudine: 11.256071

Link verso portali di augmented reality

Bibliografia:

Webliografia:

Note:

  1. http://www.scuolanemo.com
  2. http://www.scuolanemo.com
  3. http://www.scuolanemo.com e informazioni rilasciate per email il giorno 19/06/2014 da Luca Chiarotti a Martina Malvaso
  4. http://www.scuolanemo.com
  5. informazioni rilasciate per email il giorno 19/06/2014 da Luca Chiarotti a Martina Malvaso
  6. informazioni rilasciate per email il giorno 19/06/2014 da Luca Chiarotti a Martina Malvaso
  7. http://www.scuolanemo.com e informazioni rilasciate per email il giorno 19/06/2014 da Luca Chiarotti a Martina Malvaso
  8. link del video rilasciato per email il giorno 19/06/2014 da Luca Chiarotti a Martina Malvaso

Tipo di scheda:

InteractiveResource

Soggetto (categoria) da Thesaurus Pico Cultura Italia:

Accademie d'arte

Soggetto (categoria, tags) a testo libero:

Voci correlate: