Discussioni utente:Sabrina

Tratto da EduEDA
Versione del 27 Giu 2015 alle 16:21 di Tommaso (Discussione | contributi) (Augmented reality:)

(diff) ←Older revision | view current revision (diff) | Newer revision→ (diff)
Jump to: navigation, search
Immagine di una rete di circuiti

SPACE S.p.A

Organi (struttura, organico, esponenti e collaboratori):

Space è dislocata in due sedi. La sede di Prato è la sede operativa dell’azienda è situata in un ex fabbrica tessile. Gli spazi sono dotati di soluzioni tecnologiche al’avanguardia. Vi si trovano ambienti per la tecnologia come scanner planetari e spazi per riunioni,didattica e teleconferenze.

La sede di Cagliari si trova nel quartiere Monreale, dotata di dieci postazioni di lavoro è in costante contatto tramite teleconferenze con la sede di Space a Prato.

Space attualmente ha un organico di quaranta tra dipendenti e collaboratori che si suddividono le funzioni aziendali:


Direzione
Amministrazione logistica e segreteria
Ricerca e Sviluppo
Gestione Commesse
Produzione Artistica
Contenuti Culturali
Area Commerciale




Immagine di una rete di circuiti
























Spazi utilizzati:

Spazi museali,pannelli interattivi e cartellonistica nelle città e applicazioni nel cyberspace raggiungibili con pc,tablet e smartphone.

Contatti:

Sede legale e amministrativa Via Torelli, 24/26A 59100 Prato - Italia tel. +39 0574 27256 fax +39 0574 401443

Sedi operative Via Torelli, 24/26A 59100 Prato - Italia tel. +39 0574 27256 fax +39 0574 401443 Via San Tomaso d'Aquino, 17 09134 Cagliari - Italia tel. e fax: +39 070 3510642

http://www.spacespa.it/:

Immagine di una rete di circuiti



Obiettivi:

Impresa di comunicazione ed economia culturale per la valorizzazione dei contesti urbani con nuovi servizi al turismo culturale.

Settori di intervento:

Space opera per la valorizzando di beni culturali come musei o attività per la riqualifica di zone a basso tasso di turismo con attenzione al settore delle Smart city.

Attività (ricerca/produzione/formazione/promozione):

Origine e storia:

Space nasce a Prato nel 1996 da Alogni Paolo, Conti Francesa e Tariffi Flavio che precedentemente lavorano per Acta http://www.actanet.it/

Dotazione tecnica (sistemi/software/attrezzature…):

Progetti (realizzati/in itinere/da realizzare):

2005-2014



Nel 2005 Space realizza il portale per la Diocesi di Prato. Dal 2005 l’attività di Space si è andata sempre più affermando. L'identità aziendale si è ben legata e sviluppata sul territorio. Oggi le attività aziendali si ramificano in vari settori tanto da definirne tre precise categorie.



• OpenMuseum :soluzioni per ambiti museali e contesti espositivi • Scripta: digitalizzazione e archiviazione di archivi e biblioteche. • Memoria:soluzioni per il riposizionamento e la riscoperta del territorio e centri culturali (come antichi borghi).


Altre attività che si fondano nella filosofia aziendale, legate in modo importante alle nuove tecnologie come tablet e smarthphone sono:


• Scoprimuseo • Infocittà • Scopricitta • Vedicittà • Itinera • Archeovisual • Infostoria • Archivia.


PACCHETTO OPENMUSEUM

Elementi costituenti l’OpenMuseum: Tolomeo software di catalogazione per creare banche dati multimediali. Regia consolle a uso del personale per gestire il percorso espositivo. Sistema d’Autore che gestisce testi immagini e video,il Museo Virtuale ,il Touch per l’interazione con superfici touch sensitive,Virtual 3D,lo Show per videowall e proiezioni. lmpara Museo pacchetto pensato per la didattica dell’arte. Intelliluoghi spazi dotati di sensori collegati a sistemi audiovisivi e capaci di far vivere esperienze polisensoriali. Archispazi fornisce arredi e pannelli, PalmaGuide Sense audio guide, pda e mp3 in fine Wellcome applicazioni di benvenuto con informazioni utili per la visita.


Esempi di OpenMuseum:

“Meraviglie di Venezia" : tesori sacri e profani nell’area di San Marco” è un Progetto Shared Culture,Progetto strategico per la conoscenza e la fruibilità del patrimonio condiviso , finanziato a valere sul Programma per la Cooperazione Transfrontaliera Italia-Slovenia 2007-2013. Meraviglie di Venezia si comporrà di 398 virtual object da immagini e modelli tridimensionali; 260 modelli tridimensionali di oggetti; 4 virtualtour di ambienti;16 modelli tridimensionali di oggetti speciali;15 video divulgativi sul web. La finalità del progetto è quella di elaborare un museo virtuale dello Statuario pubblico della Serenissima, della Tribuna Ca’ Grimani e del Tesoro di San Marco. Il museo virtuale sarà fruibile da pc, tablet e smartphon e vedrà l’uso di un drone per le riprese. Il progetto è stato promosso al TGR veneto , nel“Mattino di Padova” e nel il blog del museo Archeologico di Venezia. Altrettanto particolare è il progetto del 2013 per il Museo Regionale di Scienze Naturali di Torino ideato da Giorgio Celli. Il progetto vede l’uso di tecnologia multi-touch e ricostruzioni virtuali che consento al visitatore di comprendere meglio ciò che si trova davanti anche grazie alla possibilità di accedere ai contenuti anche con tag Rfid . Il visitatore viene quindi guidato da exhibit interettivi ,multimediali, ricostruzioni scenografiche e video alla scoperta delle tre aree del museo la diversità della natura, adattamenti ed evoluzione e le foreste del Madagascar.


VIDEO "Meraviglie di Venezia" http://www.youtube.com/watch?v=EZuIefalb1c


"Meraviglie di Venezia" REGIONE DEL VENETO http://www.regione.veneto.it/web/guest/news-primo-piano/dettaglio-news?_spp_detailId=2587461

MUSEO DI SCIENZE NATURALI TORINO http://www.regione.piemonte.it/museoscienzenaturali/museo/storia.htm


PACCHETTO SCRIPTA

Elementi componenti Scripta: Digitalizzazione uso di scanner planetari consentono la digitalizzazione di archivi lasciando intatte le fonti, Indicizzazione le risorse sono indicizzate con MAG secondo lo standard ICCU o METS, Teca Digitale soluzione open source con interfaccia on line mediante registrazione OPAC, Leggio Elettronico soluzione software tipo eBook, ArchiView librerie condivise per la gestione dei tracciati XML e dialogo informativo in standard OIA-PMH.


Esempio di Scripta:

“On-line il Fondo manoscritto della Biblioteca Universitaria di Torino” del 2006 vede l’uso di nuove soluzioni tecnologiche per la digitalizzazione e elaborazione elettronica di documenti. Le modalità applicate sono metadati MAG; storage on-line di medio e lungo periodo delle collezioni digitali secondo lo standard OAIS;accessibilità e fruizione in locale e su web dei documenti.


PACCHETTO MEMORIA

Componenti di Memoria il Museo Diffuso raccontare la città il territorio poco conosciuto portando un nuovo flusso turistico, Centri vista filmati, prodotti editoriali illustrati e info-kiosk, Infovetrina banner, cartellonistica collocati nei maggiori punti di affluenza, Palma Guide Tour audio guide e gps che consentono la scoperta del territorio, Card strumento di marketing territoriale che consente di esplorare musei,luoghi della tradizione e enogastronomia a prezzi vantaggiosi, TourView esplorare lo spazio visitandolo virtualmente anche in 3d, Calesse Virtuale proiezione su tre schermi all’interno di una carrozza di un viaggio nel futuro , passato o presente in fine il TourTV web tv con possibilità dell’on demand per divulgare informazioni e promuovere il territorio.


Esempi di Memoria:

“Tesori di Prato” del 2012 è l’applicazione ufficiale di comune di Prato che consente di scoprire le attività della città e di avere una vera a propria guida turistica. L’applicazione è per iso e android scaricabile in italiano e inglese per iphone,ipad dall’app Store e Android da Google Play gratuitamente. Altro progetto è “Walking in the City” del Comune di Pisa del 2013. Una guida di percorsi turistici alla scoperta della città fornendo informazioni su cosa vedere, dove mangiare e dormire.


APPLICAZIONI


ScopriMuseo che si compone di Manuale di Stile del Museo (logo,pay off e aspetto del sito web), Sistema di audio guide per Ipon (10 Apple iPod Touch (4a generazione) lettore MP4), Video di presentazione Filmato full HD 1080p (della durata approssimativa di 5 minuti Player digitale PC Asus EeeBox EB1501, videoproiettore Epson Proiettore EB-1730W, schermo mobile per videoproiezione SOPAR manuale New Spring 1:1 240X200 3240RP), Tavolo Interattivo (Touchscreen ottico dual-touch certificato Windows 7Monitor LED Full HD 100Hz da 46”Risoluzione display Full HD (1920 x 1080 px), Guida illustrata didattica(Quaderno didattico illustrato formato 21*21cm, 16 pp,Include la redazione dei testi, lo sviluppo grafico, l’impaginazione e la stampa su carta patinata).


InfoCittà si compone di Proiezione video introduttiva(Filmato full HD 1080p della durata approssimativa di 5 minuti, con sviluppo dei contenuti e delle riprese, montaggio e videografica, compresso in formati digitali idonei alla videoproiezione.Player digitale PC Asus EeeBox EB1501, videoproiettore Epson Proiettore EB-1730W, schermo mobile per videoproiezione SOPAR manuale New Spring 1:1 240X200 3240RP), Tavolo interattivo, Soluzione software e contenutistica di audiovideoguida su IPhone,Brochure sugli itinerari urbani(Brochure 5 ante con piegatura a busta (lembo superiore più corto e con grafica) stampa: carta patinata 120 gr. stampa b/v 4 colori, in 10.000 esemplari) e Sistema integrato di segnaletica tematica (analisi delle preesistenze e censimento/pianificazione delle esigenze di cartellonistica tematica turistico-culturale della Città, con messa a punto di un “Piano regolatore della cartellonistica tematica”).


Scopricittà si compone di Manuale di stile urbano (Studio e redazione del Manuale di Stile dell’immagine coordinata urbana, con studio e declinazione grafica di logo, pay off e sito web), Soluzione software e contenutistica di audiovideoguida su IPhon , Brochure sugli itinerari urbani (Brochure 5 ante con piegatura a busta (lembo superiore più corto e con grafica).Stampa: carta patinata 120 gr. stampa b/v 4 colori, in 10.000 esemplari), Card integrata multi servizi(Ideazione, progettazione grafica, impaginazione e stampa di 3 tipologie di card a colori, con produzione di 5.000 esemplari di ciascuna tipologia), Portale Scopri Città (realizzazione di un portale Web coordinato con il portale istituzionale cittadino, elaborazione del piano redazionale sulla base dei contenuti realizzati per le applicazioni mobili, realizzazione della grafica web e dei fogli di stile, montaggio del sito mediante CMS Joomla).


Vedicittà si articola di Manuale di stile urbano(studio e redazione del Manuale di Stile dell’immagine coordinata urbana, con elaborazione e declinazione grafica di logo, pay off, colori distintivi, e tecniche di composizione grafica per i prodotti editoriali a stampa guide, brochure e cartoline), Vetrine interattive (Fornitura e installazione di 2 sistemi di vetrina interattiva, ciascuno composto da:n°1 pc desktop Pentium Dual Core – 1.6 Ghz, RAM 2GB, scheda grafica con 256 MB di Ram, hard disk da 160 GB, sistema operativo: Windows 7, connettività: Fast Ethernet e wifi 802.11 gn°1 videoproiettore con tecnologia di riproduzione DLP, luminosità: 2000 ANSI Lumens, contrasto 3500:1, sistema ottico focus ultracorto con specchi asferici F=3,5, f= 14,9 mm, LAN: W-LAN (IEEE 802.11b/g)n°1 pellicola interattiva con connessione USB, tecnologia capacitiva a proiezione, dimensioni: 40”, velocità di risposta: 100ms), Web television per la promozione della Città (realizzazione di un sistema di Web Television su protocollo IP integrato con il portale istituzionale del Comune, mediante piattaforma Livestream.Realizzazione di 10 filmati di 90” in due versioni linguistiche (italiano ed inglese) dedicati alla presentazione delle maggiori attrattive turistico-culturali della Città),Card integrata multi servizi (Ideazione, progettazione grafica, impaginazione e stampa di 3 tipologie di card a colori, con produzione di 5.000 esemplari di ciascuna tipologia) e il Portale Vedi città(Realizzazione di un portale Web coordinato con il portale istituzionale cittadino,elaborazione del piano redazionale, realizzazione della grafica web e dei fogli di stile, montaggio del sito mediante CMS Joomla).


Itinera si compone di Portale Territoriale (realizzazione di un portale Web sul territorio e le sue risorse culturali, turistiche naturalistiche e tipiche, integrato, laddove applicabile, con il portale locale preesistente,elaborazione del piano redazionale, realizzazione della grafica web e dei fogli di stile, montaggio del sito mediante CMS Joomla), Sistema integrato di segnaletica tematica (analisi delle preesistenze e censimento/pianificazione delle esigenze di cartellonistica tematica), Soluzione software e contenutistica di audiovideoguida su IPhone, Web television per la promozione del territorio (Realizzazione di 10 filmati di 90” in due versioni linguistiche (italiano ed inglese) dedicati alla presentazione delle maggiori attrattive turistico-culturali del territorio) e Panorami virtuali a 360° su Web (realizzazione di 5 panorami virtuali multinodo ,almeno 3 nodi interconnessi per panorama con riprese ad alta risoluzione (oltre 12 Mpixel a immagine), possibilità di zoom, informazioni su dettagli selezionati, mappa esplorabile del sito, sonorizzazione di sfondo).


ArcheoVisual si costituisce di Sistema di audiovideoguide su Ipod, Brochure illustrata a supporto della visita(brochure 5 ante con piegatura a busta lembo superiore più corto e con grafica,stampa: carta patinata 120 gr. stampa b/v 4 colori, in 5.000 esemplari), Video virtuale 3D stereoscopico, Scansioni laser 3D di reperti archeologici (realizzazione di no. 5 ricostruzioni 3D di reperti archeologici di dimensione compresa entro una sfera di 25 cm di diametro) e Portale Web di visita virtuale all’area archeologica(realizzazione di un portale Web integrabile con le risorse web eventualmente già disponibili sull’area archeologica).


InfoStoria si costituisce di Digitalizzazione (digitalizzazione mediante scanner planetario a luce fredda di una collezione storica di 10.000 pagine ,da fonti archivistiche o bibliografiche di pregio), con acquisizione a 400 o 600 dpi secondo le dimensioni degli originali), 24 bit di colore, organizzazione dei files prodotti in files e cartelle secondo standard di naming definiti in accordo con l’Amministrazione), Indicizzazione dei materiali digitalizzati (definizione, in sinergia con l’Amministrazione, dello schema di metadati ottimale in funzione delle esigenze di ricerca e interscambio dati. Impiego di scripts appositamente customizzati per l’estrazione dei metadati a carattere tecnico tipologie di files, nomenclature, risoluzioni, formati di compressione, MD5, eventuale full text, etc e loro salvataggio su un apposito database), Memorizzazione digitale sicura delle collezioni digitali (memorizzazione delle serie digitali e dei metadati connessi su Hard Disk USB3 ad alta velocità in due copie identiche. I dischi sono corredati da una specifica del file system utilizzato per la memorizzazione dei dati, e da un manuale di linee guida per la corretta conservazione dei supporti), Portale Web di accesso e ricerca (Realizzazione di un portale web graficamente coordinato con il portale istituzionale dell’Ente, che offre un OPAC per la ricerca e il recupero di dati catalograficici e dei relativi contributi digitali) e Presentazione narrativa delle collezioni(Realizzazione di uno strato dedicato del portale web finalizzato alla mediazione culturale narrativa sui temi trattati nel corpus digitale).


Archivia si compone di Normalizzazione dei materiali (Scarto dei materiali spuri e ordinamento dei materiali da trattare. Esame generale del fascicolo, individuando il codice identificativo della pratica, esaminandone la partizione interna e identificando la tipologia di appartenenza dei sotto-fascicoli secondo le sottovoci del titolario adottato dall'Amministrazione), Digitalizzazione(Digitalizzazione di un archivio corrente di 100.000 pagine (in formati fino ad A3, incluse pagine bianche e scarti da effettuare manualmente), con acquisizione a 200 dpi in b/n, compressione CCITT Gr. IV, ricomposizione delle unità archivistiche in files multi pagina, organizzazione delle digitalizzazioni prodotte in files e cartelle secondo standard di naming definiti in accordo con l’Amministrazione), Indicizzazione dei materiali digitalizzati (definizione, in sinergia con l’Amministrazione, di uno schema di metadati ottimale in funzione delle esigenze di ricerca e interscambio dati), Memorizzazione digitale sicura degli archivi(Memorizzazione delle serie digitali e dei metadati connessi su Hard Disk USB3 ad alta velocità in due copie identiche) e Portale web di accesso e ricerca (Realizzazione di un portale web graficamente coordinato con il portale istituzionale dell’Ente ospitante, che offre un OPAC (catalogo pubblico in linea) per la ricerca e il recupero dei dati catalografici e dei relativi contributi digitali).



SETTORE SMARTCITY


Esempio di collaborazione e promozione del territorio è INTUIT. Il progetto vede la collaborazione di Meta srl di Firenze, Istituto CNR-IRAT di Napoli, Università “la Sapienza” di Roma” e Istituto CNR-ILC di Pisa. La finalità del progetto è quella di definire una nuova impronta per i servizi turistico-culturali, offrendo una esperienza turistica che si modelli comodamente sulle necessitudini dei differenti fruitori. Facendo vivere un esperienza di immersione nel tessuto socio culturale del territorio.


Produzioni:

Pubblicazioni:

Manifestazioni:

File multimediali:

Video:

Audio:

Altro:

Augmented reality:

Latitudine: 43.87368

Longitudine: 11.0986

Link verso portali di augmented reality

Bibliografia:

Space s.p.a nasce a Prato in una ex fabbrica tessile nel 1996 .Co- fondata da Alogni Paolo ingegnere informatico,Tariffi Flavio e Conti Francesca ( che precedentemente lavorano per Acta),si pone come impresa atta alla valorizzazione dei beni culturali dal contesto museale sino alla promozione di città d’arte. Impresa di comunicazione ed economia culturale per la valorizzazione dei contesti urbani con nuovi servizi al turismo culturale.


Webliografia:

http://www.spacespa.it/news?anno=2013

Note:


Tipo di scheda:

InteractiveResource

Soggetto (categoria) da Thesaurus Pico Cultura Italia:

Soggetto (categoria, tags) a testo libero:

Voci correlate:

http://www.tvprato.it/archives/66979

http://www.cnr.it/istituti/Competenze.html?cds=071

http://www.uniroma1.it/

http://www.regione.piemonte.it/museoscienzenaturali/

http://www.bnto.librari.beniculturali.it/