Hikari Split

Tratto da EduEDA
Jump to: navigation, search

Hikari Split

Gli Hikari Split sono un gruppo alternative rock dell'underground vesuviana formatosi a Volla con l'intento di portare nuova luce al panorama musicale italiano, come si evince dal nome stesso.


Hikari Split:

Biografia:

Nati a Volla con il desiderio di portare un nuovo messaggio musicale nel panorama italiano, gli Hikari Split si sono formati il 2 giugno del 2011 con i seguenti componenti:

  • Angelo Iorio: basso, cori
  • Domenico Iorio: voce, chitarra
  • Roberto De Francesco: batteria

Sito web:

Poetica:

Iniziano con le cover dei Nirvana per poi passare a quelle di artisti italiani come i Verdena e giungono poi a scrivere da soli alcuni inediti non commercializzati e diffusi solo mediante happening, serate a tema e la rete multimediale. I loro testi rispecchiano atmosfere suburbane e realtà talora impresse in maniera ossessiva all'ascoltatore che, trasportato dalla violenza della musica e dalle ripetizioni testuali è condotto in una realtà microcosmica fatta di amore e protesta, dove i due aspetti restano sapientemente velati e talora confinanti, tal altra impercettibili. Il nucleo poetico imposta indelebile un segno di rivolta lirica ottenebrata tra desiderio amoroso e urla di disperata volontà di lasciar spazio a temi che coinvolgono l'attuale situazione esistenziale dei giovani. In "Viola" la tematica sentimentale è tratteggiata in maniera quasi invisibile e il testo si sofferma a mostrare l'emarginazione della ragazza che è costantemente in bilico tra realtà e disillusione. La "Marcia dei Soldati Disarmati" è una canzone di protesta, ma di una protesta pacifica, senza armi ma pur sempre impetuosa, possente e disarmante, dove "un pedone farà scacco matto", dove la confusione babelica vincerà una bigotta isdraele consumistica e borghese. "Eclisse", ultimo inedito, è un amore strampalato, senza capo nè coda, campato in aria, dove A ama B che ama C, dove l'alternativa quotidiana al vero amore è l'amara scelta, una scelta che porta alla autoconvinzione che le cose vadano come vanno per qualche ragione, purtroppo, giusta.

Opere:

  • Viola
  • La marcia dei soldati disarmati
  • Eclisse

Video:


Webliografia: