Landi Marco

Tratto da EduEDA
Jump to: navigation, search

Landi Marco: Artigiano, Ebanista, Digital Painter. La passione per il design e la progettazione di interni, lo spingono negli anni verso le arti grafiche utilizzando la tavoletta grafica come mezzo di espressione e di affermazione della sua arte.

Landi Marco

Cognome Nome / Pseudonimo / Denominazione:

Landi Marco / Tenax / Digital Painter



Biografia:

Nasce a Pontedera il 22 Marzo 1966. Finiti gli studi obbligatori, cresce come artigiano nel laboratorio del padre, falegnameria classica, ebanisteria, tornio e intarsio pregiato. Nel 1990, il laboratorio evolve nell'arredo di grosse barche nei cantieri nautici di Viareggio.
Cresce dentro di se un'esigenza nuova, non solo lavorativa, ma di espressione.La superficie digitale del computer offre un buon compromesso tra le sue esigenze lavorative e quelle artistiche. La tavola grafica diventa uno strumento di comunicazione, di affermazione.
I primi lavori sono semplici elaborazioni digitali che, nel tempo, evolvono totalmente in vera e propria pittura a sua volta elaborata, in una continua ricerca di nuovi linguaggi. Vive e lavora a Gabicce Mare nella provincia di Pesaro. [1]

Sito web:

Equilibri Arte
Avanguardia Digitale

Poetica:

Non dipinge se dietro non c'è una spinta emotiva, dipinge il suo sentire dentro, dà forma alle sue angosce e paure, è il mondo come egli lo vede oggi carente, insicuro,violento, ogni suo lavoro è un grido dipinto per dar forma al disagio. un' urgenza, quella della ricerca di nuovi linguaggi, per indagare un universo più vasto in una consapevolezza delle origini che è soprattutto scelta di una posizione nel mondo.
Landi esercita la pittura digitale con ponderatezza e disciplinato coinvolgimento passionale, i suoi scatti fotografici sono la sorgente da cui fluisce una complessa manipolazione che non ha mai fretta di essere fissata. Un procedere quasi arcaico di tecnologia e precisione che incarna, trattiene e irradia un saldo impianto morale e un malcelato lirismo autobiografico.
Conduce la propria ricerca facendola interferire con il teatro, la danza e la poesia, esplorando in profondità i rapporti tra cultura e immagine contemporanea. sviluppa una complessa riflessione critica sulle latenti e visibili dinamiche all'interno della struttura socioculturale consolidata, muovendosi tra affondi autobiografici e spunti di carattere generale. Viene spontaneo leggere la sua produzione come frammenti di una percezione intima che giunge a dimensione universale evitando l'arroganza di un unico senso.
L'artista ricorre ad una forma di linguaggio che accentua il valore emotivo della comunicazione, la figurazione assume valenza simbolica, allusiva a risonanze o dissonanze esistenziali. Astrazione e figurazione si confrontano ed evidenziano la consapevolezza dell'artista rispetto all'autonomia del suo linguaggio espressivo ed emozionale; come pure il trattamento delle superfici sul fondo è una paziente tessitura di tracce, sono impronte del vissuto che affiorano come trame di antichi graffi, fratturate e corrugate come da atavici attriti. L'impatto visivo risulta forte, la pittura è pervasa di tensione e anticipa una deflagrazione dirompente. La pittura digitale di Landi sintetizza quello che si affaccia sulla scena dell'arte figurativa contemporanea, sempre alla ricerca di una medietà tra le strutture del profondo e i miracoli della superficie digitale.[2]
"Una rielaborazione del prioritario concetto cui l'artista evolve la caratteristica esecutiva a traccia espressionista e che nel reattivo momento dell'azione cromatica riassetta l'intera struttura digitale in sintesi della trasparente ed entusiasmante metodologia pittorica come se egli riaffermasse tutte le logiche interpretative relativa al trapasso vitale facendo trionfar l'essenza suggestiva capace di avvolgerne le riassuntive risposte esecutive."[3]

Opere:

Pittura digitale

"La Fila"
  • La fila, (90x70)cm,2012

Pittura digitale e fusione di livelli
Opera vincitrice del 26* concorso Ad-Art e copertina del "Libro dell'arte italiana 2014" di Flavio De Gregorio a cura dell'Accademia delle Belle Arti "Santa Sara" di Alessandria

"Polvere"
  • "Polvere",(100x70)cm, 2013

Pittura digitale elaborata su diversi livelli.
Alla base vi è una continua ricerca visiva,si nota la presenza di un'anima figurativa graffiata e ferita,indispensabile per concepire l'opera di Landi.

  • Yin e yang,equilibrio tra gli opposti,(60x60)cm,2010
  • Alongeside,(60x45)cm 2010
  • Il vento dell'ira,(50x50)cm,2010
  • Il nostro pane quotidiano,(80x60)cm 2010
  • In my mind,2010
  • Sonno irrequieto(80x60)cm,2010
  • Solitudine e silenzio,2010
  • Serie Mind 1,2011
  • Dentro il mio silenzio,(60x45)cm,2011
  • Fili di rame,(120x60)cm,2011
  • Figli di domani, (60x45)cm,(scenografia teatrale "gruppo 10 mani"),2011
  • Be essence,l'armonia della bellezza,(80x60)cm,2011
  • Losing my religion(90x135)cm,2011
  • Fantasmi,880x60)cm,2011
  • Stati d'essere,(70x90)cm,2011
  • Cercando me stesso,(30x20)cm, 2011
  • Anomalie,(90x70)cm,2012
  • Insomnia,(60x45)cm,2012
  • Bianco alieno,(90x70)cm,2012
  • Palestina,(90x70)cm,2012
  • Serie Danza plebea (scenografia teatrale "gruppo 10 mani")(90x90)cm,2012
  • La supplica(100x75)cm,2012
  • Istinti soppressi,(100x80)cm,2012
  • Non luogo,(70x90)cm,2012
  • Diversità,(80x60)cm,2012
  • Silence Dream,(120x60)2013
  • Terra,(80x60)cm, 2013

Elenco esposizioni (anno, titolo, curatela, luogo, città):

  • Associazione ExpoArt, Concorso Colori in emersione, Reggia di Caserta, 2009-2010
  • Selezioni “premio Scamorzi”,, 2009
  • Cristiana Collu, Gianluca Marziani, Concorso“ Premio terna”,, 2010-2011
  • Collettiva “Bambole”, Napoli, 2010
  • Paola di Giovanni, galleria Esperia, Collettiva “Liberamente”, Pomezia, 2010
  • Landi Marco, Mostra personale al “Teatro della regina”, Cattolica, 2011
  • Paolo Orsati, Atena Cavallari, Progetto “ New Code” Ferrara castello Estense, collettiva e selezione per gli artisti alla sesta biennale internazionale d’arte contemporanea città di Ferrara 2012
  • Gianluca Marziani, Cristiana Collu, Concorso “Premio terna”, 2012
  • Landi Marco, Mostra personale palazzo del turismo Riccione 2012
  • Landi Marco, Mostra personale "Spazio Marconi" Morciano Rimini 2013
  • Vincitore premio artisti 26* concorso "Ad-Art" anno 2013 con l' opera "La fila"[4]

File multimediali:

Video:

Audio:

Altro:

Augmented reality:

Latitudine:

Longitudine:

Link verso portali di augmented reality

Bibliografia:

Webliografia:

Note:

  1. Dialogo privato con l'artista
  2. Critica di Atena Cavallari
  3. Critica di Flavio de Gregorio
  4. Ad-Art sito web

Tipo di scheda:

InteractiveResource

Soggetto (categoria) da Thesaurus Pico Cultura Italia:

artisti

Soggetto (categoria, tags) a testo libero:

Voci correlate: