Robert Adrian continua la collaborazione con Helmut Mark e Zelko Wiener

Tratto da EduEDA
Jump to: navigation, search
Questo articolo è solo un abbozzo (stub). Se puoi contribuisci adesso a migliorarlo. - Per l'elenco completo degli stub, vedi la relativa categoria

Robert Adrian continua la sua collaborazione con Helmut Mark e Zelko Wiener. I tre artisti assieme al muscista/tecnico Karl Kubaczek ed al tecnico Gerhard Taschler, hanno formato il verein BLIX. Il supporto dell’OKS è stato cruciale anche nel primo dei concerti di “Telephone Music�? organizzato il 15 aprile tra Vienna (all’OKS), Berlino (all’Aufau/Abbau) e Budapest (all’Artpool). Questo progetto prevede il collegamento dei telefoni delle tre sedi a degli amplificatori, è ciò ha dato al possibilità di far suonare assieme a distanza, per un paio d’ore, gli artisti. La scelta del telefono come mezzo di comunicazione è dovuta alla sua larga diffusione ed alla volontà di generare uno spazio comune tra gli artisti, superando le barriere ideologiche dell’epoca, che vedevano divisa l’Europa Centrale (Vienna “occidentale�?, Berlino divisa e Budapest “orientale�?). Il budget del telefono è stato fornito dall’OKS di Vienna che, quindi, ha chiamato le altre due città per una ventina di minuti a performance, utilizzando due linee telefoniche contemporaneamente. Il progetto si è concluso con una 3-way jam session, simile ad una conferenza telefonica organizzata da Karl Kubacek a Vienna. Nello stesso anno, il 4 dicembre, Adrian organizza, assieme ad Hank Bull, “Wiencouver IV�?, progetto basato sempre sulla Telephone Music per uno scambio di tre ore di immagini (attraverso la SSTV) e suono (tramite due linee telefoniche) tra l’OKS di Vienna (sempre coordinato da Helmut Mark, Zelko Wiener e BLIX) e la parte anteriore occidentale a Vancouver. “Wiencouver IV�? è un “esperimento di televisione interattiva bidirezionale�? ed è stato preceduto da un concerto live tra Varsavia, Berlino e Vienna. Prima della performance del 4 dicembre, tutti gli artisti coinvolti sono stati invitati sia a Vienna che a Vancouver per effettuare in linea un’esibizione dal vivo. (la Telephone Music rende importante il ruolo del telefono come mezzo a basso costo ed a disponibilità universale, che diventa lo strumento della composizione: la musica che vi passa, per quanto bella sia, uscendo da questo apparecchio sarà trasformata in solo suono del telefono.)