UN'INFORMAZIONE CORRETTA

Tratto da EduEDA
Versione del 12 Nov 2012 alle 16:11 di Cristina (Discussione | contributi) (Creata pagina con 'Il piacere di fare un gesto buono == Descrizione== La campagna non si limita a denunciare una situazione, ma intende richiamare l’attenzione ...')

(diff) ←Older revision | view current revision (diff) | Newer revision→ (diff)
Jump to: navigation, search
Il piacere di fare un gesto buono

Descrizione

La campagna non si limita a denunciare una situazione, ma intende richiamare l’attenzione sui problemi, consentire un’immediata identificazione da parte di tutti e indicare alcuni semplici rimedi. Il problema è di portata globale, i fornitori di informazioni sono coinvolti quanto gli utenti. 
A questo fine si è volutamente evitato ogni approccio intellettuale o astratto, rivolgendo il messaggio della campagna in ugual modo a fruitori e fornitori di informazioni. Gli atteggiamenti sterilmente accusatori vengono di proposito evitati: per questo la campagna non punta indici severi verso bersagli all’ingrosso o capri espiatori facilmente identificabili. 
“Chiediamo un’informazione migliore e miglioreremo la vita”: questo il significato
della campagna. La campagna, articolata in cinque soggetti, è sviluppata in doppia pagina per i periodici e in formato pagina per i quotidiani. Per l’affissione si prevede un solo soggetto. Tre soggetti in spot da 30” e altrettanti radiocomunicati di uguale durata completano la pianificazione sulle reti radiotelevisive.

Anno

1989

Credits

Agenzie di pubblicità: R.Bonsaglio & Associati e BORG M&P DW

Casa di produzione: Filmgo