Sonnini Massimo

Tratto da EduEDA
Versione del 18 Feb 2014 alle 15:08 di Iak (Discussione | contributi)

Jump to: navigation, search
Didascalia immagine relativa al soggetto

Cognome Nome / Pseudonimo / Denominazione:

Sonnini Massimo

Biografia:

Sonnini Massimo nasce a Torrita di Siena il 30 Settembre del 1937. Studia pittura come autodidatta, è un pittore pittore di paesaggi marini, di interni e di genere. Molte sono le sue sperimentazioni ricercando ispirazione dalle avanguardie storiche alle installazioni multimediali. Per alcuni anni della sua vita è stato impegnato anche in un’altra esperienza professionale. Il successivo passo verso il professionismo in arte gli ha imposto un cambiamento completo, nella sua pittura degli anni ’80, una attenzione particolare viene posta nella struttura iconografica. Il lato formale e compositivo delle sue opere non sarà solo il fine ultimo ad un richiamo concettuale, l’utilizzo dei colori puri a volte accostati anche a ricerche cromatiche non si esaurisce in se stesso ma va a cogliere e toccare la realtà interiore più profonda.

Sito web:

www.massimosonnini.com

Poetica:

Sonnini si inserisce nella corrente del Realismo fantastico toscano, poiché attinge a piene mani al favoloso mondo dell’infanzia costellando le sue tele di barchette di carta, cavalli a dondolo, aquiloni, trenini di legno dando libero sfogo alla fantasia, all’ilarità, alla voglia di raccontare favole. I suoi quadri sembrano quinte teatrali predisposte per un’imminente rappresentazione. Lo spettatore ha la sensazione di trovarsi comodamente seduto su una poltrona di platea in attesa di veder sbucare i protagonisti di una messa inscena fantastica, magari delle marionette o dei buffi personaggi capaci di calarsi nella magica atmosfera che Sonnini riesce a creare per condurci per mano in un altro mondo. Un’altra costante dell’opera sonniniana è la nostalgia dell’infanzia, il ricordo dell’età favolosa, che lo porta a incastonare fra le colline toscane, da lui rilette operando con determinate scelte cromatiche, automobili o facendo solcare i suoi mari da vaporetti e librando nei suoi cieli turchesi strani velivoli o variopinte mongolfiere. Le sue città ideali, geometricamente impeccabili, trasudano serenità e sono vissute con gioia da uomini volanti che aleggiano su torri e tetti, le placide spiagge accolgono sonnacchiose barche per niente intenzionate ad affrontare mari in tempesta, gli ambienti dechirichiani ospitano oggetti morandiani quale esplicito richiamo alla metafisica. Sonnini reinventa la realtà proponendoci un’esistenza alternativa, colorata, incantata. La sua pittura è un monito, un invito a lasciare il grigiore e la brutalità della città per trasferirsi nel suo candido mondo.

Opere:

Elenco esposizioni (anno, titolo, curatela, luogo, città):

Massimo Sonnini ha esposto nelle principale città italiane ed anche all'estero come Parigi nel 1994 alla galleria Masson, a New York all'Artexpo nel 2001 e nello stesso anno anche a Barcellona alla Galleria Esart , a Nizza nel 2000 al Gran Prix Internationale de la Cote d'Azur e nel 2002 alla Rassegna d’Italie d’Italia ,e in Kuwait nel 2004 al Museo Sharjh Art.

File multimediali:

Video:

Audio:

Altro:

Augmented reality:

Latitudine:

Longitudine:

Link verso portali di augmented reality

Bibliografia:

Webliografia:

Note:

Tipo di scheda:

InteractiveResource

Soggetto (categoria) da Thesaurus Pico Cultura Italia:

Soggetto (categoria, tags) a testo libero:

Voci correlate:


[[categoria:scheda]]
[[categoria:Sonnini Massimo]]
[[categoria:1937 d.c.]]
[[categoria:anno di morte del personaggio d.c.]]
[[categoria:Siena]]
[[categoria:Italia]]
[[categoria:Europa]]
[[categoria:una delle macrocategorie tematiche usate su Edueda]]
[[categoria:una sottocategoria tematica]]
[[categoria:AR]]